Caregiver

Il termine anglosassone “caregiver“, è entrato ormai stabilmente nell’uso comune e indica “colui che si prende cura” e si riferisce naturalmente a tutti coloro che assistono una persona ammalata o con una disabilità.

caregiver-stress

Si può operare una distinzione tra i caregiver familiari e i caregiver professionali,  in quanto i ruoli e le implicazioni sono differenti e possono richiedere interventi differenti per promuovere il benessere e la salute dei singoli e dei contesti.

I caregiver familiari sono la grande maggioranza; nel nostro paese sono in genere donne (74%) e devono affrontare, molto spesso con scarsi aiuti istituzionali o della rete sociale e parentale, situazioni complesse, dolorose e prolungate nel tempo. Assistere un proprio caro il tuo impegno è spesso difficile e gravoso, non solo per le incombenze esterne e pratiche, ma anche per il peso psicologico e relazionale implicato in questo ruolo. Ho parlato delle difficoltà e delle dinamiche connesse all’assunzione del ruolo di caregiver familiare in numerosi articoli, segnalo questa risorsa in cui si illustra il concetto di Burden: il peso di cui i familiari si fanno carico nel gestire l’assistenza.

I caregiver professionali, coloro che svolgono mansioni di cura, si trovano esposti al rischio, essendo a contatto con sofferenza, difficoltà, frustrazioni, di vedere ridurre il loro benessere e la loro capacità professionale. Il rischio di stress e di esaurimento emozionale è molto alto fra chi si impegna in professioni di aiuto; si tratta della cosiddetta “sindrome del burnout”, una forma particolare di disadattamento, molto diffusa fra gli operatori del sociale, che rischia di compromettere gravemente il benessere dell’operatore, la qualità della prestazione a danno dell’utente, la funzionalità del gruppo di lavoro e dell’istituzione e di riflettersi sulle dinamiche relazionali esterne al momento del lavoro. Tra i vari interventi per la prevenzione del burnout e la promozione di un mantenimento delle capacità operative dei singoli e dei contesti la danzaterapia rappresenta una stimolante possibilità di incremento del benessere

img-20160727-wa0010-1

Annunci